Banner di INNrete

Agenti e Rappresentanti di Commercio - CCIAA di Messina

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Messina

[Stampa]

Agenti e Rappresentanti di Commercio



Gli agenti e rappresentanti di commercio sono soggetti incaricati stabilmente da una o più imprese per concludere contratti in nome delle medesime in una determinata zona. Nel caso dell'agente, la ditta mandante conclude direttamente il contratto di fornitura promosso dall'agente medesimo e gli obblighi di responsabilità inerenti a tale contratto faranno capo esclusivamente alla ditta stessa. Nel caso del rappresentante, la ditta invece dà mandato al rappresentante di concludere egli stesso il contratto con il cliente; in tal caso le responsabilità e gli obblighi inerenti alle ondizioni contrattuali saranno esclusivamente del rappresentante.

 

Il sub-agente di commercio è un agente di commercio; l'elemento caratterizzante è dato dall'impresa mandante che, nel mandato di sub-agenzia, è anch'essa un agente di commercio.

 

REQUISITI  MORALI:

  • non essere interdetto, inabilitato, non essere stato condannato per delitti contro la Pubblica Amministrazione, l'amministrazione della giustizia e la fede pubblica, l'economia pubblica, l'industria e il commercio, o per delitto di omicidio volontario, furto o rapina, estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per ogni altro delitto non colposo, per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo a due anni, e nel massimo, a cinque anni

  • non essere stato sottoposto a misure di prevenzione, ai sensi della normativa per la lotta alla delinquenza mafiosa

  • non essere stato condannato per violazione della disciplina degli stupefacenti e sostanza psicotrope (ai sensi degli artt. 71 e 72, primo comma, della legge 22/12/1975, n. 685).

     

    La riabilitazione per tali condanne consente l' esercizio dell' attività. Anche l'amnistia intervenuta prima della sentenza irrevocabile di condanna, estinguendo il reato, consente l' esercizio dell' attività. Se l'amnistia, invece, interviene dopo la sentenza di condanna, per l' attività è necessaria la riabilitazione.
    La riabilitazione deve essere richiesta al Tribunale di sorveglianza dove l'interessato ha la residenza o il domicilio (art. 677, 2° comma Codice Procedura Penale).

 

 

REQUISITI  PROFESSIONALI  

Essere in posseso di uno dei seguenti requisiti:

  • essere in possesso di un diploma di scuola  secondaria di  secondo grado  di indirizzo  commerciale o di  una laurea in materie economiche o giuridiche;

     

     

  •  aver superato, con esito positivo, apposito corso abilitante, organizzato o riconosciuto dalla Regione;

     

  • aver prestato la propria attività lavorativa, per almeno 2 anni negli ultimi 5 antecedenti la data di presentazione della domanda, alle dipendenze di un'impresa con la qualifica di viaggiatore piazzista (primo o secondo livello del relativo contratto di lavoro);

     

  • aver prestato la propria attività lavorativa, per 2 anni negli ultimi 5 antecedenti la data di presentazione della domanda, alle dipendenze di un'impresa avente come attività la produzione o la commercializzazione di beni o la somministrazione di alimenti e bevande, con mansioni di direzione e organizzazione delle vendite;

     

  • aver prestato la propria attività lavorativa, per 2 anni negli ultimi 5 antecedenti la data di presentazione della domanda, alle dipendenze di enti o società dei settori finanziario, assicurativo, creditizio o fiduciario, con svolgimento dell'attività di intermediazione finanziaria;

     

  • essere stato coadiuvante, per 2 anni negli ultimi 5 antecedenti la data di presentazione della domanda, di un'impresa esercente l'attività di produzione o di commercio di beni e servizi o di somministrazione di alimenti e bevande;

     

  • essere stato titolare o legale rappresentante, per almeno 2 anni nei 5 antecedenti la data di presentazione della domanda, di un'impresa esercente l'attività di produzione o di commercio di beni e servizi o di somministrazione di alimenti e bevande, con mansione di effettiva gestione operativa;

     

  • essere stato titolare di un'impresa artigiana, per almeno 2 anni negli ultimi 5 antecedenti la data di presentazione della domanda, che abbia venduto i suoi stessi prodotti;

     

  • Solo per i soli cittadini che abbiano conseguito il titolo di studio o l’esperienza professionale in un paese dell’Unione europea diverso dall'Italia o in paese terzo, titolo professionale riconosciuto con provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico; 

     

  • essere iscritto nel soppresso ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio (sono escluse le posizioni già cancellate). Attenzione: requisito valido fino al 12 maggio 2017; 

     

  • essere iscritto nell'apposita sezione del r.e.a.

 

REQUISITI PERSONALI:

  • avere raggiunto la maggiore età;

     

  • per i cittadini extracomunitari residenti in Italia:
    essere in possesso di un valido permesso di soggiorno per lavoro subordinato (anche in attesa di occupazione), o per lavoro autonomo o per motivi familiari.
    Devono invece essere convertiti in permessi di soggiorno per lavoro autonomo i seguenti:
    - permesso per motivi di studio
    - permesso per turismo
    - permesso per affari;

     

  • non essere dipendente da persone, associazioni o Enti Pubblici o privati, tranne il caso di chi effettua un part-time non superiore al 50% in un ente pubblico (NO nel settore privato) e da chi esercita l' attività di mediatore .

    In caso di società, i requisiti richiesti dalla Legge devono essere posseduti da tutti i legali Rappresentanti .

     

    Svolgimento dell’attività presso più sedi o unità locali

  • L’impresa che esercita l’attività in più sedi o unità locali presenta una SCIA per ciascuna di esse;

     

  • Presso ogni sede o unità locale in cui si svolge l’attività l’impresa nomina almeno un soggetto, amministratore o preposto in possesso dei requisiti di idoneità allo svolgimento dell’attività;

     

  • Mandato o lettera di incarico;

     

  • Il mandato è un contratto, pertanto deve essere sottoscritto sia dal mandante che dall’agente;

     

  • La lettera di incarico, invece, dovrà essere sottoscritta solo dal preponente/mandante e ad essa dovrà far seguito la conseguente lettera di accettazione dell’agente; in questo caso il contratto viene concluso attraverso un vero e proprio scambio di corrispondenza tra le parti;

     

  • La data di conferimento del mandato o quella della lettera di incarico deve essere uguale o precedente a quella della data di inizio attività (la data di inizio attività deve essere uguale alla data di presentazione della domanda/denuncia ovvero uguale alla data di invio della SCIA).

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

 

- Codice Civile – Titolo III- Dei Singoli contratti: Artt dal 1703 al 1765; 

 

- L. 3 maggio 1985, n. 204 : Disciplina dell' attività di agente e rappresentante di commercio;

 

- D.M.21 agosto 1985: Norme di attuazione della legge 3 maggio 1985, n. 204 , concernete la disciplina dell' attività di agente e rappresentante di commercio;

 

- D.lgs 30 dicembre 1999, n.507: Depenalizzazione dei reati minori e riforma del sistema sanzonatorio, ai sensi dell' art.1 della legge 25 giugno 1999, n. 205;

 

- D.Lgs 26 marzo 2010 n. 59 : Attuazione della diretiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno . Artt. 74 e 80;

 

- D.M. 26 ottobre 2011: Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli articoli 74 e 80 del D.Lgs 26 marzo 2010 n. 59 ;

 

- D.Lgs 6 agosto 2012, n. 147 : Disposizioni integrative del D.Lgs 26 marzo 2010 n. 59, recante attuazione della diretiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno.

 

MODULISTICA

La modulistica ministeriale specifica per l'attività deve risultare compilata e sottoscritta (a seconda che il soggetto sia o meno dotato di firma digitale) ed allegata alla modulistica Registro Imprese nella pratica telematica. Per tale procedura si consiglia l' utilizzo del programma -web STARWEB, che ne permette la trasformazione in formato -xml, come richiesto dai relativi Decreti.

 

Modello Intercalare REQUISITI (C35)

 

C O S T I

 

SCIA

 

Diritti di segreteria

Società:

  • Euro 30,00

     

 Ditte individuali:

  • Euro 18,00

  •  Per i modelli I1 è necessario pagare l'imposta di bollo pari a Euro 17.50

     

Aggiornamento posizione RI/REA

  • Euro 18.00

     

Iscrizione nell'apposita sezione REA (solo persone fisiche)

  • Euro 18.00

  • Per i modelli I1 è necessario pagare l'imposta di bollo pari a Euro 17.50

     

Modifica legale rappresentante e nomina o modifica di preposto per le unità locali

  • Euro 30.00

 

INFORMAZIONI


Sig. ra Annamaria Nulli

eMail: annamaria.nulli@me.camcom.it

 

Sig.ra Claudia Buta

Tel.: +39 090/7772-259

eMail: claudia.buta@me.camcom.it

 


 

 

Data di redazione: 14/5/2019

 

[Stampa]