Banner di INNrete

Il Registro delle Imprese - CCIAA di Messina

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Messina

Il Registro delle Imprese



Cos'è e a chi si rivolge

Il Registro delle imprese, previsto dall’art. 2188 del codice civile già dal 1942, ha avuto completa attuazione solo dal 19 febbraio 1996 con l’entrata in vigore dell’art. 8 della Legge n°580 del 29 dicembre 1993. La sua funzione principale consiste nell’assicurare un sistema organico di pubblicità legale delle imprese aventi sede o unità locali nel territorio provinciale, rendendo disponibile i dati a esse concernenti per un’immediata intracciabilità.
Il Registro, ai sensi dell’art. 2193 del codice civile, assolve inoltre il compito di strumento di opponibilità ai terzi per le informazioni in esso presenti.


La pubblicità legale dell’impresa è così tripartita:
Pubblicità costitutiva in uso quando l’iscrizione di un determinato atto o fatto giuridico nel registro, è requisito necessario e indispensabile per la sua esistenza.
Pubblicità dichiarativa che si riferisce ai casi in cui l’iscrizione nel Registro rende opponibile ai terzi l’atto o il fatto del quale è stata data pubblicità, indipendentemente dalla presa di conoscenza di terzi; con essa, dunque, si trasforma la conoscibilità del fatto in presunzione di conoscenza effettiva dello stesso da parte dei terzi.
Pubblicità notizia che ha funzione esclusivamente informativa poiché consente la conoscenza di determinati fatti giuridici senza alcuna connessione con effetti riguardanti l’efficacia del fatto o dell’atto reso pubblico.
Il Registro è quindi un registro pubblico nel quale sono iscritti i soggetti, gli atti e i fatti previsti dalla legge, art. 2188 del codice civile, ed è gestito secondo tecniche informatiche. Il Registro, istituito in ogni provincia, è unico ed è costituito da due sezioni:
Sezione ordinaria in cui sono tenuti a iscriversi: imprenditori commerciali individuali, società di persone, di capitali e di cooperative, consorzi con attività esterna, società consortili, Gruppi Europei di Interesse Economico (GEIE), società di mutua assicurazione, società estere con sede secondaria in Italia, enti pubblici economici che hanno per oggetto esclusivo o principale un’attività commerciale, aziende speciali e consorzi degli enti locali, società costituite all’estero aventi in Italia la sede amministrativa o l’oggetto principale dell’impresa.
Sezioni speciali in cui obbligatoriamente s’iscrivono: imprenditori agricoli (eccezion fatta per chi ha un volume d’affari inferiore a 7.000,00 €), piccoli imprenditori, società semplici, imprese artigiane già iscritte all’Albo delle Imprese Artigiane, società che esercitano attività di direzione e coordinamento e quelle che vi sono soggette, società di avvocati, organizzazioni con qualifica di impresa sociale.


Sono obbligati all'iscrizione i seguenti soggetti:
• Le imprese individuali;
• Le società semplici;
• Le società in nome collettivo;
• Le società in accomandita semplice;
• Le società per azione;
• Le società a responsabilità limitata;
• Le società in accomandita per azioni;
• Le società cooperative e di mutuo soccorso;
• Le società consortili;
• I consorzi;
• I GEIE;
• Le società estere aventi sede secondaria in Italia;
• Gli enti pubblici economici;
• Le società tra avvocati.
Ogni impresa che s’iscrive al Registro, è iscritta automaticamente anche al REA (Repertorio Economico Amministrativo), un registro nel quale sono rintracciabili le attività economiche, cioè industriali, commerciali e agricole, esercitate nella provincia.
Sono iscritti solo al REA:
• Le associazioni, le fondazioni, i comitati e altri enti non societari che, pur
esercitando un’attività economica commerciale e/o agricola, non abbiano per
oggetto esclusivo o principale l’esercizio di una impresa.
• Gli imprenditori con sede principale all´estero che aprono nel territorio nazionale
unità locali.


La pubblicità dei fatti iscritti al REA non ha valore legale, ma si configura come una già citata pubblicità notizia.

 

La Banca Dati contenuta nel Registro rappresenta, pertanto, un valido strumento di reale conoscenza del tessuto imprenditoriale provinciale con la possibilità di potere analizzare anche l’andamento del sistema produttivo locale. Per svolgere questa funzione occorre un costante controllo dei dati in essa presenti.


 

 

Data di redazione: 3/9/2013

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

Calendario eventi

Ottobre 2017
oggi
LunMarMerGioVenSabDom
      1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 

24
 

25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31