Banner di INNrete

BANDO PER LA CONCESSIONE DI VOUCHER ALLE MPMI PER PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO - ANNO 2019 - CCIAA di Messina

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Messina

BANDO PER LA CONCESSIONE DI VOUCHER ALLE MPMI
PER PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO - ANNO 2019

Camera di Commercio

 


FINALITA’

La Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Messina, alla luce dell'istituzione del Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro (Legge n. 107/2015 art.1 comma 41) e della legge di riforma del Sistema camerale (Decreto legislativo 219 del 25 novembre 2016) che ha attribuito nuove competenze agli enti camerali in materia di orientamento al lavoro e alle professioni, intende promuovere l’iscrizione delle imprese nel RASL, Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro, e incentivare l’inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola lavoro.

La Camera di Commercio di Messina intende assumere un ruolo attivo nella promozione delle attività di alternanza scuola-lavoro, avvicinando le imprese ai percorsi scolastici di alternanza, contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale.

 

1.  DOTAZIONE FINANZIARIA E REGIME DI AIUTO

La dotazione finanziaria messa a disposizione dall’ente camerale per il presente bando è pari a  Euro 12.000,00.

L’agevolazione oggetto del presente Regolamento non risulta assoggettabile al regime degli Aiuti di Stato poiché, nel caso di specie, le imprese interessate svolgono un ruolo sociale a favore degli studenti, ricevendo fondi pubblici non direttamente per le proprie attività economiche, ma per favorire il raccordo tra scuola e mondo del lavoro.

 

2.   SOGGETTI BENEFICIARI E REQUISITI

Possono presentare domanda per ottenere i contributi previsti dal presente bando le micro, piccole e medie imprese (MPMI), così come definite dall’allegato I al Reg. Ue n. 651/2014, che, dal momento della presentazione della domanda e fino alla liquidazione del contributo, rispondano ai seguenti requisiti:

  1. abbiano la sede legale e/o un’unità operativa nelle province di Messina;
  2. siano regolarmente iscritte al Registro delle imprese della C.C.I.A.A di Messina, attive ed in regola con il pagamento del diritto annuale;
  3. non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente e nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
  4. siano iscritte nel Registro nazionale alternanza scuola-lavoro:
  5. abbiano regolarmente assolto gli obblighi contributivi previdenziali e assistenziali (DURC regolare);
  6. non abbiano già beneficiato di altri aiuti pubblici a valere sui medesimi interventi agevolati;
  7. non abbiano in corso, alla data di presentazione della domanda di contributo, contratti di fornitura di beni-servizi, anche a titolo gratuito, con la Camera di Commercio I.A.A. di Messina, ai sensi della legge 7.8.2012 n. 135 di conversione con modificazioni del D.L. 95/2012.

        http://scuolalavoro.registroimprese.it/rasl/home

 

  

Le domande pervenute da soggetti non in possesso dei requisiti di cui al precedente comma sono inammissibili. Ai fini del presente Bando, si considera “regolare” con il pagamento del diritto annuale la posizione dell’impresa che:

-  ha versato l’ultimo diritto annuale dovuto nei termini di legge;

-  non ha posizioni di insolvenza relative ad anni precedenti (eventuali ruoli devono essere stati pagati).

 

3.   TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammessi alle agevolazioni del presente bando le attività previste dalle singole convenzioni stipulate fra impresa ed Istituto scolastico per la realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro intrapresi da studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei centri di formazione professionale (CFP), per percorsi presso la sede legale e/o operativa dell’impresa sita in provincia di Messina..

Sono ammessi esclusivamente percorsi realizzati a partire dal 01/01/2019 e fino al 31/05/2019 intrapresi da studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei centri di formazione professionale (CFP), sulla base di convenzioni stipulate tra istituto scolastico/CFP e soggetto ospitante.

Il contributo sarà erogato solo a fronte di percorsi di alternanza scuola-lavoro effettivamente svolti e rendicontati sulla base della documentazione di cui al punto 8 del presente bando.

I tutor aziendali potranno essere designati dalle imprese anche tra soggetti esterni alle stesse e dovranno essere in possesso di esperienza e di competenze professionali adeguate ai fini del raggiungimento degli obiettivi indicati nei progetti formativi individuali, oggetto dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.

 

5. ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

L’agevolazione disciplinata dal presente bando prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto a favore dell’impresa ospitante, modulato come segue:

-           € 600,00 per la realizzazione da 1 a 3 percorsi individuali di alternanza scuola-lavoro;

-           € 200,00 ulteriori nel caso di inserimento in azienda di studente/i diversamente abile/i certificata ai sensi della Legge 104/92.

I contributi verranno erogati al netto della ritenuta d’acconto del 4% secondo quanto previsto dall’art. 28 del D.P.R. n. 600/1973. Ogni impresa può presentare una sola domanda a valere sul presente bando. Il contributo concesso sarà erogato, al netto della ritenuta fiscale del 4% prevista dalle norme di legge, a fronte dei tirocini effettivamente svolti, documentati secondo quanto previsto al punto 8 del presente bando.

 

6. RATING DELLA LEGALITA’

Nel rispetto dell’art. 5 del D.L. 24 gennaio 2012 , n. 1 modificato dal D.L. 24 marzo 2012 , N. 29 e convertito, con modificazioni, dalla L. 18 maggio 2012 , n. 62 e tenuto conto del D.M. 20 febbraio 2014 , n. 57 (MEF-MiSE), viene stabilita una riserva del 3% delle risorse finanziarie di cui all’art. 2 del presente Bando a favore delle imprese in possesso del rating di legalità.

Nell'ambito di tale riserva, oltre al contributo di cui all’art. 5 del presente Bando e tenuto conto del sistema di punteggi definito nella Delibera dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato del 14 novembre 2012 , n. 24075 e s.m.i., sono riconosciute le seguenti premialità:

•           possesso di 1 stella di rating – premialità di € 100,00

•           possesso di 2 stelle di rating – premialità di € 150,00

•           possesso di 3 stelle di rating – premialità di € 200,00.

Il requisito del rating di legalità dovrà essere riconosciuto all’impresa beneficiaria entro la data di presentazione della richiesta di contributo.  Per il riconoscimento di tali premialità fa fede l’ordine cronologico di presentazione delle domande. 

 

7.    MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO

Le domande di contributo possono essere presentate a partire dalla data del 17/06/2019 al 06/09/2019. La comunicazione relativa all’eventuale esaurimento dei fondi verrà pubblicata sul sito internet della Camera di Commercio di Messina, www.me.camcom.it.

Le domande di contributo, redatte utilizzando la modulistica pubblicata sul sito www.me.camcom.it nella sezione ALTERNANZA SCUOLA LAVORO e firmate digitalmente, dovranno essere inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata aziendaspeciale@me.legalmail.camcom.it  inserendo nell’oggetto la dicitura:

“BANDO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO ANNO 2019”

Alla domanda, FIRMATA DIGITALMENTE, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

-  copia della/e convenzione/i stipulata/e tra l’Istituto scolastico e l’impresa ospitante (riportante firma e timbro del Dirigente scolastico e del Legale Rappresentante/Titolare dell’impresa).

-  fotocopia di un documento di identità, in corso di validità, del titolare/legale rappresentante firmatario della domanda di contributo.

La mancata presentazione della documentazione richiesta comporta l’inammissibilità della domanda.

 

8.   PROCEDURA DI VALUTAZIONE E DI AMMISSIONE AL CONTRIBUTO

Le domande di contributo saranno accettate in ordine cronologico di arrivo, determinato dalla data e ora di ricevimento della PEC di richiesta del contributo, secondo quanto indicato al punto 6 del presente bando, e fino a totale esaurimento della dotazione finanziaria.

Durante l’attività istruttoria si procederà alla verifica dell’ammissibilità della documentazione e della sussistenza dei requisiti previsti dal bando.

Nel corso dell’istruttoria la Camera di Commercio di Messina potrà richiedere l’integrazione documentale, nonché precisazioni e chiarimenti inerenti la documentazione prodotta. Tale documentazione dovrà essere inviata entro il termine perentorio di 15 giorni dalla data di richiesta.

Il procedimento istruttorio delle domande di contributo si concluderà con l’approvazione, con Determinazione Dirigenziale, degli elenchi delle domande ammesse, degli elenchi delle domande ammesse ma non finanziate e degli  elenchi  delle  domande non  ammesse  per  carenza  dei  requisiti  formali. Le imprese formalmente ammissibili ma non finanziabili per esaurimento delle risorse, potranno essere riammesse, in caso di accertata disponibilità economica da parte della Camera di Commercio a seguito di rinunce, residui o aumento della dotazione finanziaria.

Gli esiti del procedimento istruttorio saranno pubblicati sul sito camerale www.me.camcom.it nella sezione ALTERNANZA SCUOLA LAVORO.

 

9.   RENDICONTAZIONE DELLE SPESE E MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Le rendicontazioni finali dovranno essere presentate dal 16/09/2019 al 15/10/2019, utilizzando la modulistica pubblicata sul sito www.me.camcom.it nella sezione ALTERNANZA SCUOLA LAVORO e inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata aziendaspeciale@me.legalmail.camcom.it inserendo nell’oggetto la dicitura: “RENDICONTAZIONE BANDO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO -ANNO 2019”

Al modulo della rendicontazione, redatto e firmato digitalmente, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

-  fotocopia di un documento di identità, in corso di validità, del titolare/legale rappresentante firmatario della rendicontazione finale;

-   copia del progetto/i formativo/i individuale/i con indicazione del nominativo del tutor scolastico e aziendale;

-  copia del/i registro/i delle presenze riportante timbro e firma del dirigente scolastico, tutor scolastico e tutor aziendale.

Il mancato invio della rendicontazione entro il termine indicato comporterà la decadenza dal contributo riconosciuto.

In fase di rendicontazione la Camera di Commercio di Messina potrà richiedere l’integrazione documentale nonché precisazioni e chiarimenti inerenti la documentazione prodotta. Tale documentazione dovrà essere inviata entro il termine perentorio di 15 giorni lavorativi dalla data di richiesta.

L’erogazione dei contributi sarà disposta con Determinazione del Segretario generale.

Il termine di conclusione del procedimento amministrativo di liquidazione del contributo richiesto è fissato in 6 mesi decorrenti dalla data di chiusura del bando.

 

10.        OBBLIGHI DEI SOGGETTI BENEFICIARI

I soggetti beneficiari sono obbligati, pena la decadenza del contributo, a:

  1. ottemperare alle prescrizioni contenute nel bando e negli atti a questo conseguenti;
    1. assicurare la realizzazione degli interventi entro i termini stabiliti dal bando;
    2. segnalare entro 15 giorni lavorativi e comunque prima della presentazione della rendicontazione, eventuali variazioni rispetto a quanto indicato in domanda;
    3. fornire, nei tempi e nei modi previsti dal bando e dagli atti a questo conseguenti, la documentazione e le informazioni che saranno eventualmente richieste;

 

  1. conservare, per un periodo di 10 (dieci) anni a decorrere dalla data di erogazione del saldo del contributo, la documentazione tecnica, amministrativa e contabile relativa all’intervento agevolato.

 

11.   DECADENZE E RINUNCE

Il contributo concesso in attuazione del presente bando viene dichiarato decaduto qualora:

  1. sia riscontrata la mancanza o il venir meno dei requisiti di ammissibilità sulla base dei quali è stata approvata la domanda di contributo;
  2. sia accertato il rilascio di dichiarazioni ed informazioni non veritiere, sia relativamente al possesso dei requisiti previsti dal bando sia in fase di realizzazione e rendicontazione degli interventi;
    1. il beneficiario rinunci al contributo ovvero alla realizzazione dell’intervento.

In caso di decadenza del contributo già erogato, il soggetto beneficiario dovrà restituire, entro 30 (trenta) giorni dalla notifica del provvedimento di revoca, la quota di contributo percepita, aumentata degli interessi legali calcolati a decorrere dalla data di erogazione e sino alla data di assunzione del provvedimento di decadenza. I soggetti beneficiari, qualora intendano rinunciare al contributo ovvero alla realizzazione dell’intervento, devono inviare apposita comunicazione all’indirizzo PEC aziendaspeciale@me.legalmail.camcom.it indicando nell’oggetto della mail la seguente dicitura: “Nome Azienda - Rinuncia contributo bando “Alternanza scuola – lavoro”.

 

12.   CONTROLLI

La Camera di Commercio di Messina potrà disporre in qualsiasi momento ispezioni e controlli presso la sede dei beneficiari, allo scopo di verificare le informazioni prodotte ai fini della conferma o revoca del contributo per le imprese beneficiarie. A tal fine l’impresa beneficiaria si impegna a tenere a disposizione, per un periodo non inferiore a cinque anni dalla data del provvedimento di assegnazione, tutta la documentazione contabile, tecnica e amministrativa in originale, relativa all’intervento agevolato.

Qualora dai controlli effettuati emergano irregolarità non sanabili, l’impresa è tenuta a restituire il contributo ricevuto aumentato degli interessi legali. Si ricorda inoltre che le dichiarazioni mendaci, le falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi vigenti in materia. Qualsiasi modifica dei dati indicati nella domanda presentata dovrà essere tempestivamente comunicata all’indirizzo PEC:aziendaspeciale@me.legalmail.camcom.it

 

13.   RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Il responsabile del procedimento è la dott. ssa Agata Denaro Funzionario direttivo della Camera di Commercio di Messina.

 

14.   INFORMAZIONI E COMUNICAZIONI  

Copia integrale del bando e della relativa modulistica è pubblicata sul sito www.me.camcom.it  nella sezione ALTERNANZA SCUOLA LAVORO.

Nella domanda di contributo dovrà essere indicato un indirizzo PEC presso il quale l’impresa elegge domicilio ai fini della procedura relativa alla domanda di contributo.

Al riguardo si precisa che le imprese:

per le comunicazioni ufficiali devono scrivere a: aziendaspeciale@me.legalmail.camcom.it;

-   riceveranno tutte le comunicazioni ufficiali relative al bando all’indirizzo di posta certificata (PEC) specificato nella domanda.

Le domande incomplete o prive della documentazione richiesta saranno dichiarate inammissibili.

 

15.   NORME PER LA TUTELA DELLA PRIVACY

  1. Ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dagli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento e del Consiglio Europeo relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (di seguito GDPR), la Camera di Commercio Industria ed Artigianato di Messina (di seguito anche “CCIAA”) intende informarLa sulle modalità del trattamento dei dati personali acquisiti ai fini della presentazione e gestione della domanda di contributo.
  2. Finalità del trattamento e base giuridica: i dati conferiti saranno trattati esclusivamente per le finalità e sulla base dei presupposti giuridici per il trattamento (adempimento di un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare, ex art. 6, par. 1, lett. c del GDPR) di cui all’art. 1 del presente bando. Tali finalità comprendono:

ü  le fasi di istruttoria, amministrativa e di merito, delle domande, comprese le verifiche sulle dichiarazioni rese,

ü  l’analisi delle rendicontazioni effettuate ai fini della liquidazione dei voucher.

Con la sottoscrizione della domanda di partecipazione, il beneficiario garantisce di aver reso disponibile la presente informativa a tutte le persone fisiche (appartenenti alla propria organizzazione ovvero esterni ad essa) i cui dati saranno forniti alla Camera di commercio per le finalità precedentemente indicate.

  1. Obbligatorietà del conferimento dei dati: il conferimento dei dati personali da parte del beneficiario costituisce presupposto indispensabile per lo svolgimento delle attività previste dal progetto Alternanza Scuola Lavoro con particolare riferimento alla presentazione della domanda di contributo ed alla corretta gestione amministrativa e della corrispondenza nonché per finalità strettamente connesse all’adempimento degli obblighi di legge, contabili e fiscali. Il loro mancato conferimento comporta l’impossibilità di ottenere quanto richiesto o la concessione del contributo richiesto.
  2. Soggetti autorizzati al trattamento, modalità del trattamento, comunicazione e diffusione: i dati acquisiti saranno trattati, oltre che da soggetti appositamente autorizzati dalla Camera di commercio (comprese le persone fisiche componenti i Nuclei di valutazione di cui all’art. 10) anche da Società del Sistema camerale appositamente incaricate e nominate Responsabili esterni del trattamento ai sensi dell’art. 28 del GDPR.

I dati saranno raccolti, utilizzati e trattati con modalità manuali, informatiche e telematiche secondo principi di correttezza e liceità ed adottando specifiche misure di sicurezza per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

 

Alcuni dati potranno essere comunicati ad Enti Pubblici ed Autorità di controllo in sede di verifica delle dichiarazioni rese, e sottoposti a diffusione mediante pubblicazione sul sito camerale in adempimento degli obblighi di trasparenza ai sensi del D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33. Resta fermo l’obbligo della CCIAA di comunicare i dati all’Autorità Giudiziaria, ogni qualvolta venga inoltrata specifica richiesta al riguardo.

  1. Periodo di conservazione: i dati acquisiti ai fini della partecipazione al presente Bando saranno conservati per 10 anni + 1 anno ulteriore in attesa di distruzione periodica a far data dall’avvenuta corresponsione del contributo. Sono fatti salvi gli ulteriori obblighi di conservazione documentale previsti dalla legge.
  2. Diritti degli interessati: ai sensi degli art. 13, comma 2, lettere (b) e (d) e 14, comma 2, lettere (d) e (e), nonché degli artt. 15, 16, 17, 18, e 21 del GDPR, i soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di:

a)    chiedere al Titolare del trattamento l'accesso ai dati personali, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione degli stessi (ove compatibile con gli obblighi di conservazione), la limitazione del trattamento dei dati che la riguardano o di opporsi al trattamento degli stessi qualora ricorrano i presupposti previsti dal GDPR;

b)    esercitare i diritti di cui alla lettera a) mediante la casella di posta elettronica: rpd@me.camcom.it  con idonea comunicazione;

c)     proporre un reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, ex art. 77 del GDPR, seguendo le procedure e le indicazioni pubblicate sul sito web ufficiale dell’Autorità: www.garanteprivacy.it.

  1. Titolare, Responsabile della Protezione dei Dati e relativi dati di contatto: il titolare del trattamento dei dati è la CCIAA di Messina con sede legale in Messina Piazza Cavallotti n. 3 – 98122 Messina   P.I. 00753600832  e  C.F.80003470830  Pec:  cciaa.messina@me.legalmail.camcom.it, la quale ha designato il Responsabile della Protezione dei Dati (RPD), contattabile al seguente indirizzo e-mail: rpd@me.camcom.it

 

getacro.gif (2 Kb)  Domanda di contributo 2019 MPMI alternanza scuola lavoro

doc.gif (2 Kb) Domanda di contributo 2019 MPMI alternanza scuola lavoro

 


 

 

 

 

 

 

 

Data di redazione: 17/5/2019

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

Calendario eventi

Agosto 2018
oggi
LunMarMerGioVenSabDom
  1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31