Banner di INNrete

NEWS - CCIAA di Messina

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Messina

NEWS



ESAMI PER L’ABILITAZIONE

ALLESERCIZIO DELL’ATTIVITA’ DI AGENTI DI AFFARI IN MEDIAZIONE E CON  MANDATO A TITOLO ONEROSO ART. 2,  COMMA 3, LETTERA E) DELLA LEGGE 3 FEBBRAIO 1989  N. 39

ART. 73, COMMA SESTO, DEL D.LGS. 26 MARZO 2010, n. 59 e s.m.i.

LEGGE N. 37 DEL 3 MAGGIO 2019

 

IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI ESAME SCADE IL GIORNO 10 FEBBRAIO 2020

 

ART. 1

TIPOLOGIA ESAME

 

 

È   indetta   la   prima   sessione   d’esami   dell’anno   2020   per   l’abilitazione   all’esercizio   dell’attività   di Intermediazione commerciale e di affari, sezione Agenti Immobiliari, Agenti Mandatario a titolo oneroso nel ramo immobili ed aziende, agenti merceologici e agenti in servizi vari.

 

ART. 2

REQUISITI PER L’AMMISSIONE

 

 

Possono partecipare alla sessione d’esame i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

-     avere raggiunto la maggiore età;

-     essere cittadini italiani o cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea ed avere adeguata conoscenza della lingua italiana. I cittadini non appartenenti ai Paesi membri dell’Unione Europea sono ammessi a condizione che siano rispettate le condizioni di reciprocità e sempre che dimostrino di possedere adeguata conoscenza della lingua italiana;

-     risiedere nella circoscrizione della Camera di Commercio I.A.A. di Messina, ovvero avere, nella medesima circoscrizione, il domicilio professionale;

-     essere in possesso di un diploma di scuola media secondaria di secondo grado;

-     aver frequentato con esito positivo un corso di formazione professionale di preparazione all'esame istituito da agenzia formativa accreditata ai sensi della vigente normativa regionale in materia di formazione professionale.

I requisiti per l'ammissione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda di partecipazione alla sessione d'esami.

Il difetto dei requisiti prescritti comporta da parte dell'Ente il diniego alla partecipazione alla sessione d'esami.

 

 

ART. 3

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E AMMISSIONE

 

 

Le domande di ammissione all’esame devono essere spedite a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo: cciaa.messina@me.legalmail.camcom.it, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno alla Camera di Commercio I.A.A Piazza Cavallotti n. 3 – 98122 Messina e brevi manu dal lunedì al venerdi dalle ore 9:00 alle ore 12:30 presso l’Ufficio protocollo della Camera di Commercio che provvederà a rilasciare apposita ricevuta di presentazione.   Le domande pervenute oltre il termine fissato dal presente bando, 10 febbraio 2020, non saranno considerate valide.

La Camera di Commercio di Messina non assume alcuna responsabilità per eventuali disguidi postali o per dispersione di comunicazioni.

 

 

ART. 4

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE

 

 

Le domande di ammissione alla selezione devono essere redatte in forma scritta, utilizzando il modulo di domanda allegato al presente bando (Allegato A), pubblicato sul sito internet all’indirizzo  www.me.camcom.it, sezione Servizi – Albi e ruoli – Agenti di affari in mediazione.

 

Tale forma di pubblicità costituisce notifica ad ogni effetto di legge.

La sottoscrizione della domanda ha validità anche quale sottoscrizione delle dichiarazioni sostitutive in essa contenute.

La Camera di Commercio si riserva di verificare la veridicità di quanto dichiarato dal candidato nella domanda.

 

Le domande non compilate con le indicazioni di cui al presente articolo non verranno prese in considerazione. La Camera di Commercio si riserva, tuttavia, di concedere agli interessati un ulteriore breve termine per la regolarizzazione delle domande che risultassero incomplete o comunque recanti inesattezze o vizi di forma

sanabili.

ART. 5

SELEZIONE E VALUTAZIONE PROVE D’ESAMI

 

L’esame per l’abilitazione nella sezione per agenti immobiliari e nella sezione per agenti muniti di mandato a titolo oneroso consiste in due prove scritte ed una prova orale.

 

La prova scritta consiste in due distinti questionari a risposte multiple, sulle materie specificate nel successivo articolo 7.  Si precisa che non sarà attribuito alcun punteggio per la risposte errate, con due o più soluzioni , con correzioni o cancellature.

 

Ciascun questionario contiene 30 (trenta) quiz.

 

Ciascuna prova scritta sarà giudicata col punteggio di sei decimi se conterrà da quattordici a diciassette risposte esatte; di sette decimi se ne conterrà da diciotto a ventuno; di otto decimi se ne conterrà da ventidue   a venticinque; di nove decimi se ne conterrà da ventisei a ventinove ed infine di dieci decimi se ne conterrà trenta.

 

I candidati saranno ammessi all’esame previo riconoscimento della loro identità e verrà loro specificato che l’elaborato  non dovrà contenere cancellature o abrasioni né altro segno di eventuale  identificazione pena l’ annullamento della prova e l’esclusione dall’ esame; ogni risposta non data  o più risposte alla stessa domanda saranno considerate come risposta errata.

 

Il candidato per superare la prova orale deve conseguire un voto pari o superiore a 6/10 (art.1 decreto 21-02-

1990 , n. 300).

ART.6

COMMISSIONE ESAMINATRICE

 

 

All’espletamento della selezione attende una Commissione esaminatrice, nominata dal Presidente della Camera di Commercio e composta dal Segretario Generale della Camera di Commercio o da un suo Delegato, che la Presiede, e da due docenti di scuola secondaria superiore,  nelle materie sulle quali vertono le prove d’esame di cui all’art. 7.

Per l’espletamento della prova orale, il Presidente della Camera di Commercio può integrare la composizione della Commissione esaminatrice, su proposta della Commissione stessa, con la nomina di un esperto per ciascuno degli specifici rami di mediazione.

ART.7

PROVE D’ESAME

La prima prova scritta verte sui seguenti argomenti, indicati nell'art. 2, lettera a) del D.M. 21.02.1990, n. 300: nozioni  di  legislazione  sulla  disciplina  della  professione  di  mediatore,  di  diritto  civile  -  con  specifico riferimento ai diritti reali, alle obbligazioni, ai contratti ed in particolare al mandato, alla mediazione, alla vendita, locazione o affitto di immobili ed aziende, all'ipoteca - di diritto tributario - con specifico riferimento alle imposte e tasse relative ad immobili ed agli adempimenti fiscali connessi.

La seconda prova scritta verte sui seguenti argomenti, indicati nell'art 2, lettera b) del D.M. 21.02.1990, n.

300: nozioni concernenti l'estimo, la trascrizione, i registri immobiliari, il catasto, le concessioni, autorizzazioni e licenze in materia edilizia, la comunione ed il condominio di immobili, il credito fondiario ed edilizio, i

finanziamenti e le agevolazioni finanziarie relative agli immobili. Il tempo assegnato per ciascuna delle prove scritte è di 30 minuti.

La Commissione esaminatrice, procederà alla valutazione degli elaborati attribuendo un punteggio pari a +1 per ogni risposta esatta e 0 per ogni risposta non data.

La prova orale verte, oltre che sulle materie delle prove scritte, sulla conoscenza del mercato immobiliare

 

urbano ed agrario e sui relativi prezzi ed usi (art. 2 decreto 21.02.1990 n. 300).

L’elenco dei candidati che dovranno sostenere le prove scritte verrà pubblicato giorno 11 febbraio 2020 sul sito camerale all’indirizzo www.me.camcom.it.

L’elenco dei candidati che avranno superato le due prove scritte e che saranno ammessi a sostenere la prova orale verrà pubblicato giorno 14 febbraio 2020 sul sito camerale all’indirizzo www.me.camcom.it.

Tale forma di pubblicità costituisce, per i candidati risultati ammessi, notifica di presentazione alla prova orale ad ogni effetto di legge.

Eventuali modifiche circa la sede e la data delle prove scritte saranno tempestivamente comunicate ai candidati

a mezzo raccomandata a.r., telegramma o PEC.

La mancata presenza alla prove scritte equivarrà a rinuncia alla sessione d’esame, anche se l’assenza fosse dipendente da cause di forza maggiore.

La graduatoria con la votazione dalla prova orale verrà pubblicata sul sito Camerale.

La mancata presenza alla prova orale equivarrà a rinuncia alla sessione d’esame, anche se l’assenza fosse dipendente da cause di forza maggiore o di natura sanitaria.

 

ART. 8

DIARIO DELLE PROVE D’ESAME

 

Le prove scritte avranno luogo presso i locali della Camera di Commercio di Messina - Piazza Cavallotti nel seguente giorno:

MERCOLEDI’ 12 FEBBRAIO 2020 CON INIZIO ORE 09.00

 

doc.gif (2 Kb) Domanda esami


 

WORKSHOP

 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

 MILANO 13 GENNAIO 2020

 

PRESENTAZIONE DI MISURE E INCENTIVI PER LA VALORIZZAZIONE DI BREVETTI, MARCHI E DISEGNI

 

 

LUNEDÌ 13 GENNAIO 2020,  A PARTIRE DALLE ORE 8,30, SARÀ POSSIBILE ACCEDERE DIRETTAMENTE ALLA TRASMISSIONE  DEL WORKSHOP COLLEGANDOSI ALLA PAGINA DEDICATA DEL SITO  DELL'UNIONCAMERE

 

http://www.unioncamere.gov.it/P42A4345C542S123/13-01-2020---workshop-mise-sugli-incentivi-per-valorizzare-brevetti--marchi-e-disegni.htm 

getacro.gif (2 Kb) Programma Workshop  

 



 

 

DOMANDA INTERNAZIONALE DI BREVETTO - Consentita la procedura di esame e concessione presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi (UIBM)

 

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 283 del 3 dicembre 2019, il Decreto 13 novembre 2019, recante “Ingresso della domanda internazionale di brevetto nella fase nazionale di esame di fronte all'Ufficio italiano brevetti e marchi”.

 

Il decreto del Ministero dello sviluppo economico disciplina l’ingresso della domanda internazionale di brevetto nella fase nazionale di esame di fronte all'Ufficio italiano brevetti e marchi.

 

Il decreto introduce così un nuovo strumento nel percorso di brevettabilità, consentendo a chi abbia presentato una domanda internazionale di brevetto di avvalersi della procedura di esame e concessione presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi (UIBM).

 

L'ingresso nella fase nazionale di fronte all'UIBM per la concessione di un brevetto per invenzione o per modello di utilità è accettato esclusivamente per le domande internazionali di brevetto depositate dal 1° luglio 2020 che contengono la designazione o l'elezione dell'Italia indipendentemente dalla designazione dell'Organizzazione europea dei brevetti.

 

L'ingresso nella fase nazionale avviene tramite il deposito presso l'UIBM, entro il termine di trenta mesi dalla data di deposito internazionale o dalla data di priorità, se rivendicata, della richiesta di apertura della fase nazionale accompagnata dal testo completo - descrizione, rivendicazioni, riassunto e eventuali disegni - in lingua italiana della domanda internazionale di brevetto, come pubblicata dall'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale, accompagnata dagli eventuali emendamenti alle rivendicazioni, anche se pubblicati successivamente, o apportati a seguito dell'esame preliminare internazionale.

 

La traduzione in lingua italiana della domanda internazionale deve essere dichiarata conforme al testo originale dal richiedente o dal suo rappresentante.

Per l'ingresso nella fase nazionale non è ammesso il deposito di documenti redatti in una lingua diversa dall'italiano (art. 1).

 

L'ufficio avvia l'esame della domanda non prima dei trenta mesi dalla data di deposito o dalla data di priorità, se rivendicata, anche nel caso in cui la domanda venga presentata prima dei trenta mesi.

 

L'avvio dell'esame viene comunicato dall'ufficio al richiedente con la fissazione del termine entro cui è ammesso il deposito della eventuale replica alle obiezioni contenute nell'opinione scritta dell'Autorità internazionale di ricerca e di esame (art. 3, comma 1)

 

Le modalità pratiche di presentazione delle domande tramite il sistema di deposito on-line dell'UIBM o tramite le Camere di commercio, l'adozione dei moduli di deposito e ogni ulteriore dettaglio per l'attuazione della procedura di esame nazionale delle domande internazionali di brevetto, dovranno essere definiti con successive circolari del direttore generale per la lotta alla contraffazione - Ufficio italiano brevetti e marchi del Ministero dello sviluppo economico (art. 4).

 

Per scaricare il testo del decreto clicca qui.

 



  

Innovagora.jpg (12 Kb)

 

 

LA PIAZZA DEI BREVETTI E DELL'INNOVAZIONE DELLA RICERCA PUBBLICA

MILANO 06 – 08 MAGGIO 2019

 

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Di Vinci organizzano a Milano, dal 6 al 8 maggio prossimo, InnovAgorà, la piazza dei brevetti e dell'innovazione della ricerca pubblica:

 

http://www.unioncamere.gov.it/P42A4116C542S123/06-05-2019---innovagora--la-piazza-dei-brevetti-e-dell-innovazione-della-ricerca-pubblica.htm

http://www.innovagora.it/

 

Si tratta del luogo in cui conoscere le tecnologie più innovative nate nel mondo della ricerca, già disponibili per lo sviluppo economico e sociale del Paese.

 

Nell'evento le imprese, i ricercatori e gli investitori potranno confrontarsi direttamente nei workshop tematici, nei focus specialistici e negli incontri B2B.

 

InnovAgorà è organizzato in collaborazione con la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), la Consulta dei Presidenti degli Enti pubblici di Ricerca (ConPer), Unioncamere, Confagricoltura, Confartigianato. CNA, Confindustria, Confcommercio e Unione Artigiani Italiani.

 

La partecipazione è gratuita previa registrazione:

https://www.eventbrite.it/e/registrazione-innovagora-59575225102

 



 

BANDO MARCHI +3

Bando Marchi+3: riapre il bando per valorizzazione proprieta' intellettuale.

Dall'11 dicembre riapre il bando per agevolare la registrazione di marchi comunitari e internazionali. 

Il Ministero dello Sviluppo Economico (DGLC-UIBM) sostiene le PMI nella registrazione del proprio marchio anche a livello europeo ed internazionale.
E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale del 3 dicembre 2018, l’avviso relativo alla riapertura del bando denominato Marchi+3, che potrà contare su un incremento finanziario di oltre 2 milioni di euro.


Le agevolazioni sono dirette a favorire la registrazione di marchi comunitari presso l'EUIPO (Ufficio dell'Unione Europea per la proprietà intellettuale) e la registrazione di marchi internazionali presso l'OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).


Le domande potranno essere presentate dall’11 dicembre 2018.


La versione integrale del Bando e la relativa documentazione per la presentazione delle domande sono disponibili sui siti: 
Ministero dello Sviluppo Economico: www.sviluppoeconomico.gov.it
Unione Nazionale delle Camere di Commercio: www.unioncamere.gov.it e marchipiu3.it
Per approfondire:
www.marchiupiu3.it



 

 

Data di redazione: 23/1/2020

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

Calendario eventi

Luglio 2020
oggi
LunMarMerGioVenSabDom
  1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 

9
 

10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31